onda tempestaPanoramicaWeb 1

Questa sezione è disponibile solo in inglese e la sua traduzione è automatica

 

SAVEMEDCOASTS-2 ha lo scopo di integrare gli scenari del cambiamento climatico nella valutazione del rischio di catastrofi e nella gestione del rischio di catastrofi per affrontare l'innalzamento del livello del mare fino al 2100 di alcuni tra i delta fluviali e le lagune più esposti del bacino del Mediterraneo. Aumenta la disponibilità e l'utilizzo delle conoscenze scientifiche per la prevenzione dei disastri, sviluppando: 

  1. approccio multi-rischio alla valutazione del rischio 
  2. valutazione del rischio macroregionale che integra gli impatti a cascata negli scenari di cambiamento climatico.

 

Obiettivi specifici

SAVEMEDCOAST-2 integra i dati di osservazione della Terra e geodetici del suolo con le proiezioni climatiche dell'IPCC (www.ipcc.ch) per definire i singoli contributi agli effetti attesi dell'innalzamento relativo del livello del mare in aree selezionate per i prossimi 20-30 anni e oltre al 2100.

Il progetto comprende nove pacchetti di lavoro con i seguenti obiettivi specifici:

  1. stimare le proiezioni di innalzamento relativo del livello del mare previste per i casi studio fino all'anno 2100 combinando misure di subsidenza del suolo e proiezioni di aumento del livello del mare
  2. implementare la mappatura ad alta e altissima risoluzione
  3. obiettivi specifici (1) e (2) conducono alla realizzazione di scenari di allagamento 
  4. valutare gli effetti a cascata relativi alle inondazioni costiere indotte da SLR ; questi effetti possono essere intasamento degli impianti di trattamento delle acque reflue (urbane o industriali), interferenze con i sistemi fognari, contaminazione incrociata di aree costiere fluviali / del suolo / marine (ad esempio a causa di pesticidi), contaminazione chimica nell'ambiente.
  5. valutare i molteplici impatti dell'innalzamento del livello del mare nell'area costiera della città di Venezia (Italia) applicando metodi di valutazione all'avanguardia
  6. fornisce indicazioni su come gestire meglio la gestione delle catastrofi e l'adattamento al clima considerando una prospettiva multirischio 
  7. implementare una piattaforma webGIS per condividere informazioni sulle inondazioni costiere e sui rischi climatici nel Mediterraneo
  8. coinvolgere le parti interessate selezionate nella gestione dei rischi costieri legati alla SLR per attuare una strategia decisionale partecipativa
  9. Integrare la valutazione del rischio nei piani di adattamento : l'esempio della città di Venezia 
  10. Comunicare il rischio alle parti interessate selezionate, comprese le autorità locali, i cittadini e le scuole
 
Share